Domenica 16 Dicembre 2018 | 14:00

CARPI, CASTORI STUDIA NOVITA’, MA LA B E’ SEMPRE PIU’ UN CAOS

Tanto lavoro sulla fase difensiva nella prima seduta del nuovo tecnico del Carpi. Intanto il Collego di Garanzia del Coni dà il via libera per la riammissione dell’Entella in B


Ha iniziato dalla fase difensiva Fabrizio Castori nelle sue prime due ore e mezza alla guida del Carpi. Con la solita grinta il tecnico marchigiano, arrivato dopo le dimissioni di Chezzi, si è concentrato ieri pomeriggio sui movimenti di una difesa che fin qui ha fatto acqua. Due gol incassati in Coppa Italia, ben 9 in tre gare di campionato. Davvero troppo per un reparto che con Castori nel 2014-15 fu il migliore della storia della B a 22 squadre e che anche l’anno scorso con Calabro al timone fu il quinto meno battuto del campionato. Sabato contro il Brescia, in una gara già di grande valore considerato che anche i lombardi hanno appena esonerato Suazo per affidarsi a Corini, non ci sarà Pezzi, fermatosi di nuovo a Verona, e così Castori a sinistra dovrebbe ridare fiducia a Frascatore, probabilmente in un assetto che prevede Pachonik, Suagher e Poli. Intanto la B è sempre più nel caos. Ieri a sorpresa il Collegio di Garanzia del Coni ha dato ragione all’Entella, che dopo tre diversi ricorsi chiedeva che il -15 inflitto per la questione plusvalenze fittizie al Cesena fosse scontato nel campionato passato e non ora, visto che il Cesena è scomparso ripartendo dalla D. Dopo due no, ieri è arrivato l’ok e così la classifica del campionato passato viene ridisegnata, con l’Entella che si salva direttamente. Il problema è che i liguri, che ora sarebbero la ventesima squadra cadetta, domenica hanno già debuttato in C vincendo a Gozzano. Ora cosa accadrà? Chi ci capisce qualcosa è bravo...

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche