Venerdì 19 Ottobre 2018 | 07:18

IL LINGUAGGIO DI GENERE ENTRA IN PROVINCIA

Con una delibera approvata dal consiglio, la Provincia di Modena adegua il linguaggio di genere ai nuovi indirizzi nazionali. Non più parole e incarichi declinati al maschile


Si chiama ATTO DI INDIRIZZO PER L'USO DEL GENERE NEL LINGUAGGIO AMMINISTRATIVO E NELLA COMUNICAZIONE DELLA PROVINCIA DI MODENA. E' stato appena approvato dal consiglio provinciale e darà l'avvio a quel percorso di adeguamento alle forme distintive tra femminile e maschile che definiscono, ruolo incarichi, terminologia, e in definitiva il linguaggio scritto e parlato utilizzato all'interno delle istituzioni e nel loro relazionarsi con l'esterno. Ed è cosi che il consigliere diventa consigliera e il presidente che rimane tale non sarà più il presidente a prescindere dal sesso ma la presidente nel caso di sesso femminile. Un percorso che prevede anche la formazione del personale, ed il cambio delle intestazioni anche nella modulistica ha già interssato numerosi enti e che prende il via ufficialmente in provinciale.

Nel video l'intervista a:

- Caterina Liotti, Consigliera provinciale PD

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche