Martedì 20 Novembre 2018 | 18:49

LA SERIE B RESTA A 19 SQUADRE. MA NON E’ FINITA

Il Collegio di Garanzia non ha riformato il format del campionato cadetto, che resta a 19 squadre. Ma le squadre escluse iniziano l’iter di ricorsi


E’ sempre più caos attorno al calcio italiano e in particolare al campionato cadetto. La pronuncia da parte del Collegio di Garanzia del Coni arrivata ieri da un lato sembrava aver chiuso definitivamente la questione sul format del campionato di B, che rimane a 19 squadre. Ma dall’altro riapre la porta della giustizia sportiva per le società deluse. Il Collegio si è infatti definito incompetente in merito ai ricorsi presentati da Catania, Novara, Siena, Ternana e Pro Vercelli contro la decisione della Lega di B e della Figc di ridurre il campionato cadetto da 22 a 19 squadre dopo i forfeit di Avellino, Bari e Cesena. Una pronuncia che porta a un vizio procedimentale da parte delle 5 società e quindi non interviene sul merito della questione. Per questo già oggi pomeriggio il Catania sarà di fronte al Tribunale Federale Nazionale, mettendo di nuovo in moto la giustizia sportiva. E a ruota anche Novara e Pro Vercelli entro sera invieranno i propri ricorsi. Un gorgo senza fine sullo sfondo del quale ieri sera la Lega di C ha reso noti i gironi del campionato, che ovviamente comprendono anche le 5 società che speravano di tornare in B, mentre in mattinata ha formulato i calendari, con l’inizio del campionato previsto già in questo fine settimana per chi riuscirà a prenotare voli e treni in caso di trasferte. Un caos senza precedenti, nel quale ci si chiede anche se con la B a 19 squadre saranno confermate promozioni e retrocessioni come per la formula a 22 o cambierà qualcosa. Chi ci capisce è davvero bravo.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche