Domenica 17 Febbraio 2019 | 04:23

SCOSSA DI TERREMOTO DI 3.9, AVVERTITA ANCHE NEL MODENESE

In Emilia Romagna torna la paura. Due scosse di terremoto con epicentro a Bagnolo in Piano, nel reggiano, sono state avvertite distintamente anche nella provincia di Modena, tra Carpi e Campogalliano. Molti i cittadini che presi dal panico sono scesi in strada


La terra torna a tremare in Emilia Romagna e la paura si riaccende nelle menti di molti cittadini. Intorno alle 2.33 di questa notte una prima scossa di terremoto di magnitudo 3.9 con epicentro a Bagnolo in Piano, in provincia di Reggio Emilia, è stata avvertita distintamente anche nella provincia di Modena, in particolar modo nella bassa modenese. Il sisma ha avuto una profondità di 9 chilometri e ha gettato nel panico molti cittadini. A seguire una nuova scossa si è verificata intorno alle 3.07, questa volta con una magnitudo inferiore di 2,2 e una profondità di 3 chilometri. Fortunatamente entrambe non hanno provocato nessun danno a cose e persone ma la paura è stata tanta. I comuni che hanno avvertito maggiormente il sisma sono stati quelli di Carpi e Campogalliano dove alcuni cittadini presi dal panico sono scesi in strada. Nella città dei Pio il sindaco Alberto Bellelli ha tranquillizzato la cittadinanza attraverso il suo profilo Facebook. A Campogalliano nonostante la paura questa mattina si è ripreso regolarmente il mercato del martedì e la scossa è stata vissuta solo come un brutto sogno.

 

Nel video le interviste a:

- Alberto Bellelli, Sindaco di Carpi

- Linda Leoni, Vicesindaco di Campogalliano

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche