Domenica 21 Ottobre 2018 | 08:59

LUOGHI DI CULTO, DEPREDATA CHIESA DI SAN PANCRAZIO

La chiesa di San Pancrazio è stata presa di mira dai ladri, che sono riusciti a sottrarre l’acquasantiera. E' il quarto furto a danno di un luogo di culto in poco tempo, il timore è che si tratti di una banda specializzata in arredi sacri


Un altro luogo sacro è stato depredato dai ladri. Dopo il Duomo, la chiesa di Freto e quella di Corlo, questa volta a finire nel mirino dei malviventi è la chiesa di San Pancrazio, derubata dell’acquasantiera posta sotto l’affresco della Madonna delle Grazie. La dinamica sembra la stessa dei furti precedenti: i ladri sono riusciti ad entrare nella parrocchia senza dare nell’occhio, portando via uno di quegli oggetti che nessuno penserebbe mai di rubare. Il timore che si sta facendo strada, vista l’entità dei recenti furti, è che si tratti di una banda di ladri specializzata, in grado di monetizzare gli arredi sacri sul mercato illegale. È ciò che pensa anche padre Romano, il primo a rendersi conto della scomparsa della vecchia acquasantiera nella chiesa di San Pancrazio. A San Pancrazio è intervenuta anche la polizia scientifica che ha raccolto tutte le tracce possibili per ricostruire l’accaduto. Ora le ricerche sono in corso ma ciò che turba di più la comunità è il fatto di trovarsi davanti ad una fetta di criminalità che per denaro è disposta a depredare anche i luoghi di culto.

Nel video l'intervista a Padre Romano Volpari, Frate francescano

 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche