Domenica 21 Ottobre 2018 | 05:18

CARPI RICORDA LA MEMORIA DI PAOLO BORSELLINO

26 anni dopo la strage di Via D’Amelio, la città di Carpi ha reso omaggio alla memoria di Paolo Borsellino e della sua scorta. Un ricordo ancora vivo nelle menti di tutti i cittadini


26 anni dopo quel 19 luglio 1992 che cambiò la storia del nostro Paese, il ricordo di Paolo Borsellino e della sua scorta è ancora vivo più che mai nella mente di ogni cittadino. Nella strage di via D’Amelio oltre al magistrato siciliano persero la vita anche Agostino Catalano, Emanuela Loi (prima donna della Polizia di Stato a cadere in servizio), Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina. Questa mattina, la città di Carpi ha omaggiato la loro memoria, riunendosi nei pressi del noto murales cittadino dedicato a Paolo Borsellino. Un momento di ricordo accompagnato da uno di riflessione e un minuto, commosso, di silenzio. Una strage che aspetta ancora che si faccia giustizia e che a 26 anni di distanza viene ricordata con numerose manifestazioni in tutta Italia. Carpi ha fatto sentire la sua vicinanza  e soprattutto la sua voglia di lottare contro la mafia, proprio come facevano personaggi del calibro Paolo Borsellino. 



Nel video intervista a Alberto Bellelli, sindaco di Carpi

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche