Domenica 21 Ottobre 2018 | 06:18

ESTORSIONE AGGRAVATA: ARRESTATO UN INVESTIGATORE PRIVATO

E' finito in manette un investigatore privato con studio a Modena e un appartenente alle Forze dell'Ordine è indagato per concorso in estorsione ai danni di un consulente fiscale di Sassuolo. Questo il risultato di un operazione congiunta tra Squadra Mobile e Squadra Volante della Polizia di Stato di Modena


A rendere più grave il quadro criminale ricostruito dalla Polizia di Stato e legato ad una estorsione per 30.000 euro condotta ai danni di un consulente fiscale di Sassuolo c'è il fatto che l'estorsione è stata stata supportata da un appartenente alle forze dell'ordine che accedendo ai sistemi informativi in uso alle forze di polizia aveva estratto informazioni utili per l'investigatore che le utilizzava intimorire ed  estorcere denaro. Un incubo per un consulente fiscale con studio a Sassuolo che per raccogliere elementi difensivi nei confronti di un cliente che gli aveva fatto causa, si era rivolto al noto studio di investigazioni private di Modena. Il titolare, un 48 enne noto nel settore, ha da subito millantato contatti nelle forze dell'ordine che gli garantivano informazioni sensibili sul cliente che se usate contro di lui avrebbero potuto aggravare la situazione. Da qui l'estorsione. Una richiesta di 30.000 euro in più tranche per potere cancellare intercettazioni e informazioni che in sede giudiziaria sarebbero potuto risultate compromettenti. A spingere il sassolese a cedere ai ricatti la dimostrazione, da parte dell'investigatore di informazioni davvero particolari su di lui che solo gli apparati dello stato potevano conoscere. Le informazioni raccolte abusivamente dai sistemi informatici delle forze dell'ordine si estendevano anche all'avvocato e ad altre persone che la vittima portava agli incontri con l'estorsore nei quali sono stati consegnati in diverse tranche nella mani dell'investigatore 10.000 euro in contanti. Nei giorni scorsi la decisione della vittima di denunciare il tutto al commissariato di Polizia di Sassuolo. Da qui le indagini che su disposizione della procura hanno portato all'appostamento della Polizia nel piazzale della Motorizzazione Civile dove la vittima doveva consegnare altri 4000 euro all'estorsore. Tutto ripreso dalle telecamere. L'uomo si mette in tasca la busta consegnata dal consulente fiscale e se ne va quando viene raggiunto dagli agenti che lo arrestano in flagranza di reato. Nel frattempo l'appartenente alle forze dell'ordine, che non è un poliziotto, viene bloccato. A ritroso viene accertato che è lui ad essersi inserito nel sistema informatico e ad avere raccolto i dati della vittima poi utilizzati dell'investigatore per intimidirla. Le indagini in questo senso proseguono per verificare l'utilizzo di eventuali altre informazioni sia da parte dell'indagato che dell'arrestato. 

Nel video intervista a Marcello Castello, Capo della Squadra Mobile Modena

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche