Sabato 22 Settembre 2018 | 20:34

SETA, NUOVI MONITOR E VECCHI SCIOPERI

Mentre i lavoratori incrociano di nuovo le braccia per uno sciopero di quattro ore, i vertici dell’azienda presentano nuovi sistemi di infomobilità installati nell'autostazione provinciale. E per il Presidente uscente Bulgarelli è l'occasione per lanciare anche l'arrivo di nuovi bus elettrici


Un nuovo sistema di comunicazione dinamica ad alto contenuto tecnologico ed informativo installato in autostazione in 4 punti di scambio della città e nei principali terminal della provincia. Un sistema basato su 14 pannelli bifacciali di medie dimensioni alle fermate e alle pensiline e di un grande schermo all'interno dell'autostazione. Un nuovo sistema informativo che come prima informazione ha riportato quella dello sciopero in corso dalle 11,30 alle 15,30. Sotto lo sguardo  Presidente Seta uscente di Seta Vanni Bulgarelli, dall'AD di Amo Andrea Burzacchini e dall'Assessore alla mobilità sostenibile Alessandra Filippi insieme per la presentazione del nuovo sistema. Un'impianto che conferma l'attenzione di Seta e di Amo per Modena e per un servizio informativo che valorizza anche un luogo come quello dell'autostazione particolarmente sensibile. Per l'ultima uscita stampa del Presidente Seta Bulgarelli, che a giorni lascerà il posto al suo successore Andrea Cattabriga l'occasione per annunciare altre novità. Dalla spostamento della centrale operativa unica da Reggio Emilia a Modena, all'arrivo di nuovi bus.

Nel video intervista a:
Vanni Bulgarelli, presidente Seta
- Andrea Burzacchini, amministratore delegato Amo

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche