Domenica 18 Novembre 2018 | 21:14

FUSIONE TRA LAMA E MONTECRETO, IL REFERENDUM AD OTTOBRE

Dopo i comuni di Guiglia, Polinago, Serramazzoni e Camposanto a breve andranno al voto anche Lama Mocogno e Montecreto per decidere se approvare o meno la loro fusione. Il comune nascente dall'eventuale unione potrà contare su contributi regionali e statali


Dal gennaio del 2019 i comuni di Lama Mocogno e Montecreto potrebbero unirsi e dare vita ad un unico comune. Le elezioni degli organi del nuovo Comune potranno avvenire solo nella primavera 2019, pertanto per i primi mesi della fusione il Comune nascente dovrebbe essere retto da un Commissario prefettizio. I due Comuni attualmente fanno parte dell‘Unione del Frignano, istituita nel 2014 a seguito della soppressione della Comunità montana, alla quale hanno conferito diverse funzioni tra le quali lo Sportello unico attività produttive, i Servizi informatici, la Polizia municipale, i Servizi sociali e la Protezione civile. La superficie complessiva derivante dalla possibile fusione risulterà di circa 95 kmq per un totale di 3.647 abitanti e il Comune che potrebbe nascere potrà contare su contributi regionali e statali. Decisivo per il futuro di Lama Mocogno e Montecreto sarà il referendum del prossimo ottobre.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche