Martedì 21 Agosto 2018 | 03:53

SINDACI E IMPRENDITORI UNITI PER LA CISPADANA

In riferimento alle grandi opere pubbliche, in particolare la Cispadana, alzano la voce i sindaci, i sindacati e le associazioni economiche, che fanno pressing sul Governo e sulla Regione per far partire i cantieri entro dicembre 2019


“La Cispadana è un’opera non più rinviabile”: chiosano così i sindacati, le associazioni economiche e i sindaci dell’area nord della provincia in una nota congiunta. E alla Regione e al Governo impongono una data precisa: “Il cantiere apra entro dicembre 2019”. I firmatari dell’appello sottolineano l’urgenza dell’infrastruttura, che dicono sosterrà lo sviluppo dell'area nord, garantendo la presenza delle imprese e quindi l'aumento dell'occupazione, oltre a creare un collegamento con la viabilità europea, innestandosi nel cuore delle tre regioni (Emilia, Lombardia e Veneto) che stanno trainando l'export manifatturiero. Su questo tema alzano la voce all’unisono i dirigenti di Cgil e Cisl, Confindustria, tutte le associazioni di categoria e otto sindaci del territorio, ad eccezione di quello di Finale Emilia.

 

Nel video intervista a Gilberto Luppi, Presidente Lapam

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche