Lunedì 22 Ottobre 2018 | 14:25

L’INFERNO DEI TRENI REGIONALI, LA VOCE AI PENDOLARI

Un’assemblea per evidenziare tutti i disagi della linea ferroviaria Mantova-Carpi-Modena tra cancellazione di treni, continui ritardi e carenze nei servizi. All’auditorium di via San Rocco di Carpi i pendolari hanno incontrato l’amministrazione comunale


Ritardi come se piovesse, cancellazioni di treni improvvise, la pochissima sicurezza nelle stazioni e i prezzi di abbonamenti annuali o mensili che continuano a crescere nonostante i servizi invece scarseggino giorno dopo giorno.  I cittadini pendolari della linea ferroviaria Mantova-Carpi-Modena hanno detto basta e in un incontro pubblico con l’amministrazione comunale, hanno  evidenziato tutta la loro rabbia per un servizio che aspetta da tempo lavori di manutenzione e ammodernamento. I continui disservizi hanno spinto allora l’amministrazione carpigiana a intervenire in modo diretto chiedendo delucidazioni con una lettera aperta a Trenitalia, alla rete ferroviaria italiana e alla Regione che dal canto suo ha precisato che dal giugno 2019 il materiale rotabile sarà completamente rinnovato con l’arrivo di nuovi mezzi. Ed è l’augurio di tutti coloro che quotidianamente vivono l’inferno di treni vecchi e malandati per raggiungere la scuola o il luogo di lavoro.

Nel video le intervista a:
- Angelo Frascarolo, Presidente Comitato Utenti Ferrovia Modena-Carpi-Mantova
- Cesare Galantini, Assessore alla Mobilità Comune di Carpi
- Andrea Albertazzi, Pendolare Carpi-Modena

 






Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche