Giovedì 18 Ottobre 2018 | 09:46

FONDERIE, RISPONDE L'ASSESSORE FILIPPI

Emissioni odorigene in calo e sperimentazione sul secondo camino al via entro il prossimo anno. Il neo assessore all'ambiente Filippi ha risposto oggi in consiglio ad una interrogazione del consigliere De Lillo


I residenti della Madonnina, allarmati dagli ultimi dati emersi dalla relazione arpa sulla qualità dell'aria nell'area delle fonderie cooperative, sulla presenza di inquinanti come il benzene, inizialmente non monitorati, difficilmente potranno avere ciò che nei giorni hanno chiesto, ovvero un monitoraggio continuo sulle 24 ore, ma i dati fino ad ora rilevati con tra luglio e agosto dello scorso anno e a novembre hanno sempre mostrato valori sotto la soglia limite. E' uno dei passaggi della risposta che il neo Assessore all'ambiente Alessandra Filippi, ha fornito al consigliere PD De Lillo rispetto all'avanzamento del piano di delocalizzazione della fonderia e allo stato della sperimentazione relativa all'abbattimento delle emissioni inquinanti ed odorigene. Poi ci sono le emissioni odorigene. Quelle oggetto della sperimentazione per la riduzione delle emissioni. Per ora portata avanti su un solo camino, il più piccolo della fonderia a che entro il prossimo gennaio partirà anche per il secondo. Fino ad ora, la sperimentazione avrebbe portato ad una riduzione del 35 per cento dei composti organici volatili aromatici. Ma una cosa sono i dati e una cosa è quello che i residenti ogni giorno continuano a percepire. E qui l'invito dell'assessore. Un progetto di delocalizzazione che procede secondo la tabella di marcia Entro luglio la proprietà presenterà il progetto del nuovo impianto di nuova generazione nell'area individuata di Navicello. Elemento che soddisfa il consigliere De Lillo.

Nel video le interviste a:
- Alessandra Filippi, Assessore all'Ambiente Comune di Modena
- Carmelo De Lillo, Consigliere comunale PD

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche