Domenica 22 Luglio 2018 | 14:20

CACCIA AL TESORO DELLO SPACCIO, ARRESTATI DUE ALBANESI

Droga per 70.000 euro, contanti per 36.000 e un orologio da 10.000. E’ il valore del sequestro effettuato dai Carabinieri nei confronti di due albanesi che gestivano un ricco traffico di droga tra Baggiovara e Modena


1 kg di Marjuana, 480 grammi di cocaina, mezzo chilogrammo di Ashish, per un valore sul mercato di circa 50.000 euro, un Rolex Daytona da più di 10.000 euro, e 36.000 euro in contanti. Merce e denaro sequestrata dai Carabinieri a due albanesi di 20 e 36 anni, entrambi pregiudicati di lunga data per reati legati allo spaccio di droga. Ora arrestati dai Carabinieri al termine di un’operazione  fatta di appostamenti e pedinamenti condotti dai Carabinieri. Partita nelle scorse settimane da Baggiovara e finita in via della Cella in città. Il tutto parte nelle scorse settimane da Baggiovara dove l’attenzione dei Carabinieri si concentrata a seguito di numerose segnalazioni su via vai di persone sospette che in auto o tra auto si scambiavano droga. Due, una Nissan Micra ed una Opel Agila quelle risultate di proprietà del 36 enne e utilizzate per il traffico. Per due giorni i Carabinieri senza sosta gli spostamenti ed i movimenti delle auto documentando l’attività di spaccio che si consumava soprattutto nell’area di via Fossa Buracchione La sera del 14 marzo i militari bloccano i due albanesi su una Mercedes classe B, in via Atos Iori, dove i due hanno l’alloggio. Nell’auto trovano alcuni cellulari ma dalla perquisizione in casa emergono 36.000 euro in contanti, un rolex da 10.500 euro e la chiave della Nissan Micra dove sotto il sedile lato passeggero i Carabinieri trovano 480 grammi di cocaina. Qui anche un mazzo di chiavi di casa che porta i Carabinieri al secondo appartamento a disposizione dei due, in via Della Cella, a Modena. Dove oltre a 2100 euro in contanti i militari trovano anche le chiavi di una Toyota Yaris parcheggiata sotto casa. In questa i carabinieri non trovano nulla ma l’intuito li porta ad una Opel Agila parcheggiata poco più avanti sempre intestata all’albanese. E’ aperta e nel baule è nascosto mezzo chilogrammo di hashis è un chilo di marijuana. Il cerchio si chiude sui due condannati ora agli arresti domiciliari. Uno a Modena e il pià giovane a Treviso, a casa di una sorella 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche