Mercoledì 24 Ottobre 2018 | 02:44

LAVORATORI SETA CONTRO GLI STRAORDINARI OBBLIGATORI

Un presidio questa mattina ha visto radunati diverse decine di lavoratori Seta per protestare contro gli straordinari obbligatori imposti dall’azienda. Un’imposizione definita dannosa sia per gli autisti che per gli utenti


Di nuovo in protesta i lavoratori di Seta. Questa mattina, davanti alla sede operativa di via Sant’Anna, gli autisti hanno tenuto un presidio proclamato dalle sigle sindacali Fit-Cisl, Uil Trasporti, Faisa-Cisal e Ugl Fna. Al centro della protesta, il tema degli straordinari obbligatori: i lavoratori lamentano uno scarso preavviso da parte dell’azienda nell’annunciare le ore lavorative in più. La protesta non si ferma: un altro sciopero è fissato per il 24 di marzo nei bacini di Modena, Reggio Emilia e Piacenza. Le sigle sindacali continuano a lamentare una mancanza di dialogo reale con la dirigenza dell’azienda e un’indifferenza dei vertici nei confronti sia dei lavoratori che dell’utenza.

Nel video intervista a:
lavoratore Seta
- Maurizio Buzzoni, Segretario generale Faisa-Cisal Emilia Romagna

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche