Lunedì 18 Dicembre 2017 | 15:45

IL COMUNE ORDINA LO SGOMBERO DEL BRAGLIA

La Polizia Municipale fisserà la data nei prossimi giorni, mentre lunedì sarà una giornata cruciale con l’incontro fra Taddeo e l’Amministrazione, ma anche la scadenza per il pagamento degli stipendi


Gli stipendi di luglio e agosto da saldare, con relative imposte, ma anche l’incontro tanto atteso con l’Amministrazione per cercare di riportare il Modena al Braglia. Per il nuovo proprietario del club, Aldo Taddeo, è già iniziato un periodo di fuoco, pochi giorni per dimostrare le sue intenzioni e le sue disponibilità economiche. Lunedì, infatti, sarà il momento della verità con due mensilità da corrispondere a giocatori e staff, mentre nel pomeriggio è previsto il tanto atteso faccia a faccia in Piazza Grande. La squadra canarina deve far ritorno il più in fretta possibile al Braglia e per farlo Taddeo dovrà convincere l’Amministrazione che fino ad ora ha preferito rimanere sulle proprie posizioni. Prosegue, infatti, anche l’iter per lo sfratto dalla sede di viale Monte Kosica. Oggi pomeriggio è arrivata l’ordinanza di sgombero in cui la Polizia Municipale viene incaricata di liberare l’immobile da cose e persone. Il Modena dopo aver trasferito la propria attività temporaneamente al Mammut Club ha ancora una grossa mole di documentazione, oltre al materiale all’interno dei depositi, da traslocare. Operazioni non rapide, che la società sta accelerando almeno per quanto riguarda gli incartamenti più importanti, ma che non sarà in grado di completare nei pochi giorni di proroga ricevuti dopo la scadenza di lunedì. La Municipale, quindi, ha ricevuto mandato per avviare la procedura di sgombero e dovrà fissare una data in base agli impegni in agenda, si ipotizza entro la fine di questa settimana, per dare il via ai lavori.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche