Domenica 17 Dicembre 2017 | 09:00

ACCOLTELLAMENTO DAVANTI AL SERT, C’E’ L'IDENTIKIT DELL’AGGRESSORE

Migliorano le condizioni del 22enne italiano accoltellato ieri davanti al Sert, nel centro di Modena. Il giovane rimane comunque in prognosi riservata, mentre la Polizia di Stato avrebbe realizzato un identikit dell’aggressore


Il peggio sembra alle spalle, seppur ancora in prognosi riservata nel reparto di terapia intensiva dell’Ospedale di Baggiovara, il 22enne italiano aggredito e accoltellato ieri davanti al Sert, all’angolo tra via Sgarzeria e Corso Cavour, sta meglio e le sue condizioni sono in netto miglioramento. Poteva essere una tragedia l’episodio che si è consumato intorno alle ore 12, ad un passo da diversi istituti scolastici cittadini davanti al centro dell’Ausl per le tossicodipendenze. Un alterco, sembra sempre più certo per motivi di droga, poi dalle parole si passa alle mani ed, infine, alle armi. Il giovane viene colpito da quattro coltellate: alla nuca, alla fronte, nella zona dei polmoni e all’addome. Proprio quest’ultima, la più profonda, ha costretto i medici ad un’operazione chirurgica conclusa con successo. L’aiuto del giovane nei prossimi giorni potrà essere decisivo per individuare l’aggressore: la Squadra Mobile della Polizia di Stato tramite le testimonianze ed i primi riscontrati ha tracciato un identikit, si tratta di un nordafricano quasi coetaneo della vittima che rientra nell’ambito degli spacciatori. L’arma utilizzata, viste le ferite procurate, non sarebbe un grosso coltello, ma più probabilmente uno dei temperini utilizzati per tagliare il fumo. Alla Procura non è ancora stata notificata la notizia di reato, ma il fascicolo affidato alla Pm Claudia Natalini potrebbe configurare l’ipotesi di tentato omicidio.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche