Lunedì 25 Settembre 2017 | 11:50

MODENA: FALSO ALLARME CHIKUNGUNYA

Dopo Carpi, era emerso un caso sospetto di Chikungunya anche a Modena. Come nella città dei Pio anche a Piazza Grande si è trattato di un falso allarme


Dalle analisi di laboratorio non risulta la presenza del virus trasmesso dalla zanzara. Sospesi i trattamenti di disinfestazione. In tarda mattinata è giunto l’esito, negativo dunque, sugli esami condotti sul sospetto caso di virus chikungunya rilevato a Modena ieri. Le analisi di laboratorio, infatti, hanno escluso la presenza del virus trasmesso attraverso la puntura della zanzara del genere Aedes, la cosiddetta zanzara tigre. Il Comune d Modena ha quindi revocato l’ordinanza e sospeso i due trattamenti straordinari di disinfestazione previsti nell’area a sud della città, tra la tangenziale Neruda e via Giardini. Come da prassi, la segnalazione del sospetto caso di emergenza sanitaria era arrivata dal servizio di Igiene pubblica dell’Azienda Ausl. In via cautelativa, così come previsto dal Piano di sorveglianza predisposto dalla Regione, il primo trattamento di disinfestazione era stato effettuato nella serata di sabato. La stessa situazione è accaduta anche a Carpi, dove si sono interrotti i trattamenti dopo gli esami effettuati sulla persona che presentava sintomi simili alla malattia trasmessa dalla zanzara tigre.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche