Lunedì 25 Settembre 2017 | 11:48

ARTI MARZIALI PER I NON VEDENTI

L’unione Italiana dei Ciechi e degli ipovedenti di Modena hanno messo in campo un progetto che consente anche ai ragazzi disabili di cimentarsi nelle arti marziali


Un corso di arti marziali per i non vedenti per consentire un’inclusione sociale nel mondo dello sport a 360 gradi. Si tratta del progetto sportivo messo in campo dall’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Modena per offrire ai ragazzi disabili l’opportunità di cimentarsi e di conoscere questo tipo di disciplina orientale. Per chi deve vedere il mondo con altri sensi al posto della vista, la crescita attraverso lo sport consente uno sviluppo a tutto campo. Un progetto importante che come sottolinea il Presidente provinciale dell’Unione Italiana ciechi, Ivan Galiotto, dimostra che le attività sportive non hanno barriere, ma con dedizione e tenacia, ogni sport può essere affrontato da chiunque.

 

Nel video le interviste a Ivan Galiotto, Presidente provinciale dell’Unione Italiana ciechi

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche