Lunedì 24 Luglio 2017 | 22:37

TRAFFICO DI RIFIUTI SPECIALI: DUE OPERAZIONI A CARPI

I Carabinieri hanno messo in luce un importante traffico di rifiuti speciali sottratti nei centri di raccolta Aimag o smistati da dipendenti dell’azienda Centauro di Soliera


Rifiuti speciali pericolosi e non, come ghisa o vecchie batterie, possono diventare in tempi di crisi importanti fonti di guadagno per il business della malavita e a Carpi i Carabinieri hanno messo in luce un traffico di questi materiali grazie a due distinte operazioni: nella mattinata di ieri i militari dell’Arma hanno sorpreso due dipendenti della ditta Centauro di Soliera, un 63enne ed un 62enne, che con la complicità di un camionista avevano caricato sul mezzo cinque tonnellate e mezzo di ghisa che sarebbero state consegnate al mercato nero per poi spartirsi il guadagno, cifre importanti poiché questo metallo viene valutato intorno ai 5 euro al chilo.  Presso il centro di raccolta Aimag di via Lucrezio a Carpi, invece, sono stati sorpresi in serata due malviventi che si sono introdotti all’interno dell’area pochi minuti dopo che l’addetto aveva concluso il suo orario di lavoro per rubare una quindicina di batterie arrivate in giornate. A dare il via alle indagini alcuni numeri sullo smistamento dei materiali forniti da Aimag alle Forze dell’Ordine: nei primi sei mesi dell’anno a fronte di 339 batterie al piombo arrivate non è stata registrata alcuna uscita, mentre dei 384 frigoriferi smaltiti il 98% è uscito dal centro servizi senza motore.

 

Nel servizio l'intervista al Tenente Alessandro Iacovelli, Comandante Compagnia Carabinieri di Carpi

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche