Martedì 24 Ottobre 2017 | 07:31

MODENA PARK, LA MUNICIPALE PROCLAMA LO STATO DI AGITAZIONE

Ha subito scatenato diverse reazioni lo stato di agitazione proclamato dalla Polizia Municipale di Modena in vista dell’evento Modena Park dell’1 luglio. La vicenda approderà giovedì anche in consiglio comunale con un’interrogazione urgente del Movimento 5 stelle


Lo stato di agitazione proclamato dalla Polizia Municipale di Modena in vista del grande evento Modena Park dell’1 luglio ha scatenato comprensibili preoccupazioni. Il tema finirà d’urgenza anche in consiglio comunale giovedì con l’interrogazione annunciata oggi dal Movimento 5 stelle, che chiede al Sindaco Muzzarelli di chiarire a cosa si riferiscano i sindacati quando parlano di ‘criticità in ambito di sicurezza del personale e di conseguenza anche dei modenesi’. In vista del concertone di Vasco Rossi al Parco Ferrari le sigle Uil-Fpl hanno svelato una situazione per certi versi preoccupante a causa delle mancate risposte ricevute dai rappresentanti di Parte Pubblica proprio su questioni inerenti la sicurezza e proposte di miglioramento del piano che si sta predisponendo. Inoltre nella nota si segnala un inquietante fatto accaduto un po’ di tempo addietro: nel corso di un’intrusione non meglio specificata all'interno del Comando di Via Galilei sarebbe stato danneggiato il sistema di Videosorveglianza utilizzato per il controllo della città in rete con le altre Forze di Polizia.  I sindacati esprimono poi dubbi anche sulla riorganizzazione definita raffazzonata messa in atto dal dirigente della Polizia Municipale e chiedono con urgenza un incontro al Sindaco Muzzarelli per chiarire tutti questi aspetti. Incontro che sarebbe stato richiesto già altre volte, anche pochi giorni fa il 7 giugno, ma che stando sempre a Uil-Fpl il primo cittadino, che ha mantenuto a suo carico la delega alle Politiche sulla Sicurezza, avrebbe sistematicamente ignorato.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche