Sabato 27 Maggio 2017 | 04:40

BORGHEZIO CONDANNATO PER LE OFFESE ALLA KYENGE

L'europarlamentare della Lega Nord è stato condannato per diffamazione e discriminazione razziale nei confronti dell'ex ministro all'integrazione Cecile Kyenge durante il programma radiofonico La Zanzara


L'europarlamentare della Lega Mario Borghezio accusato di avere insultato l'ex ministro all'integrazione Cecile Kyenge nel programma radiofonico ‘La Zanzara’ è stato condannato per diffamazione aggravata dalla finalità di odio razziale. I giudici della quarta sezione penale di Milano hanno stabilito che l’esponente della Lega Nord, per aver pronunciato alcune frasi razziste contro la Kyenge, dovrà pagarle un risarcimento di 50mila euro, oltre alle spese legali da lei sostenute. Borghezio, a cui sono state riconosciute le attenuanti generiche, è finito sotto processo con l’accusa di aver espresso nei confronti dell’ex ministra idee fondate sull’odio razziale ed etnico. Le motivazioni della sentenza saranno depositate tra 90 giorni. Al centro del processo le frasi pronunciate durante la trasmissione radiofonica 'La Zanzara' andata in onda il 29 aprile 2013 in cui rispondendo a una domande del conduttore ha sostenuto che "gli africani sono africani e appartengono a un'entità molto diversa dalla nostra".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche