Martedì 28 Marzo 2017 | 23:27

IL NUOVO CIE DELL' EMILIA ROMAGNA POTREBBE RIAPRIRE A MODENA

Dopo le parole del ministro Minniti durante l’incontro con Muzzarelli, gli indizi per l’apertura del centro portano a Modena. La decisione però sarà comunicata il 19 gennaio nella conferenza Stato- Regioni


Il nuovo Cie dell’Emilia, il centro di identificazione ed espulsione, potrebbe aprire a Modena o Bologna. Ad annunciare questa possibilità che coinvolge da vicino Piazza Grande è stato il ministro dell’Interno Marco Minniti, durante l’incontro a Roma con il sindaco Giancarlo Muzzarelli per discutere di un’altra urgenza nel nostro territorio: l’allarme sicurezza. Il ministro ha confermato dunque l’apertura di un centro in Regione, che però dovrebbe avere degli aspetti diversi rispetto al passato. Infatti nelle previsioni sarà destinato ad accogliere al massimo 80-100 profughi e solo per alcuni giorni. Modena però rispetto a Bologna sembra decisamente in pole position per far nascere la nuova struttura, dal momento che dispone già di uno stabile utilizzato precedentemente come Cie, che potrebbe essere riattivato senza costi esorbitanti. La scelta del Ministro comunque sarà comunicata nell'incontro della Conferenza Stato-Regioni il 19 gennaio. Nessuna decisione dunque è stata presa, ma un altro indizio che porta il Cie a Modena, è la posizione decisa del Sindaco di Bologna Virginio Merola che nelle ultime ore ha ribadito di non volerne sapere di ospitare nuovi centri nella sua città. Muzzarelli invece non si è schierato con il collega felsineo, chiedendo a Minniti particolari e certezze su come sarà il nuovo Cie. Il Sindaco di Modena dopo l’incontro con il ministro ha parlato inoltre di un ottimo clima e una grande disponibilità del Governo, per lavorare per l'obiettivo comune della sicurezza. Minniti inoltre ha promesso che presto sarà in città per incontrare i sindaci della provincia per affrontare il tema della sicurezza.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche