Venerdì 28 Aprile 2017 | 23:47

CPL PROSCIOLTA, LA PROCURA VALUTA IL RICORSO

Il procuratore Musti: "Aspettiamo le motivazione della sentenza del Gup"


La Procura della Repubblica di Modena attende le motivazioni della sentenza del Gup che ha prosciolto Cpl Concordia e i suoi ex dirigenti da tutte le accuse sul caso del fotovoltaico in Puglia. I pm si riservano di proporre ricorso in Cassazione, come spiega il procuratore capo Lucia Musti. Secondo la Procura, Cpl, tramite alcune società controllate, aveva fraudolentemente frazionato tre parchi fotovoltaici in impianti più piccoli per eludere la procedura di autorizzazione da parte della Regione Puglia e per ottenere maggiori contributi pubblici. Il pm Niccolini aveva chiesto il rinvio a giudizio per 23 tra persone fisiche e aziende. Le ipotesi di reato erano truffa aggravata, falso ideologico in atto pubblico e associazione a delinquere. Il processo, però, è finito prima di cominciare: in udienza preliminare il Gup Romito ha disposto il non luogo a procedere perché il fatto non sussiste. Ora la Procura, che resta convinta delle sue accuse, valuta di proporre ricorso.


Nel servizio l'intervista a Lucia Musti, Procuratore capo di Modena

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche