Martedì 21 Febbraio 2017 | 17:33

DEGRADO: VIAGGIO NEL GHETTO DI VIA MAZZONI

Spaccio di droga, recinzioni tagliate, discariche a cielo aperto: continuano i problemi in zona Tempio


Da dieci anni ormai si trascinano i problemi in zona Tempio: spaccio di droga, risse, degrado, bivacchi notturni. Le istituzioni ne sono al corrente, ma la situazione non migliora. Anzi. Il signor Domenico Barbieri abita qui dal 1984: i guai – dice – sono iniziati nel 2007. In Comune lo conoscono bene per le continue richieste di intervento. E’ lui ad accompagnarci nel viaggio in questo quartiere disgraziato a pochi chilometri dal centro storico e a pochi passi dal Museo Enzo Ferrari.  Ma anche drammaticamente vicina al Parco XXII Aprile, terra di pusher, e al complesso Rnord, che molti ancora chiamano “hotel eroina”. Negozi sfitti, scritte sui muri, erbaccia che cresce selvaggia, bottiglie e lattine di birra in ogni angolo, qua e là urina ed escrementi. Una parte della città completamente abbandonata a se stessa. Oltre ai disagi, il danno è anche economico: la svalutazione degli immobili per i residenti. Un artigiano della zona, che non vuole essere filmato, esasperato dice che sta cercando di trasferirsi altrove: “Sono stanco – lamenta – siamo dimenticati da tutti, per questa zona non c’è speranza”.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche