Giovedì 22 Agosto 2019 | 10:46

TRATTAVA ABUSIVAMENTE RIFIUTI PERICOLOSI: IMPRENDITORE DENUNCIATO

Nei guai il titolare di una ditta di Campogalliano: scoperto durante un controllo dei carabinieri


Batterie di automobili, oli esausti, vernici: raccoglieva di tutto, senza averne i requisiti e senza curarsi del danno ambientale che procurava. Ora dovrà rispondere del reato di gestione illecita di rifiuti speciali pericolosi e deposito incontrollato. A finire nei guai un imprenditore 45enne di Campogalliano, titolare di una ditta individuale che si occupa di smaltimento rifiuti. L’area dove avveniva il trattamento delle scorie, in via Grieco a Campogalliano, è stata posta sotto sequestro dall’autorità giudiziaria. L’attività abusiva svolta dall’imprenditore è stata scoperta durante un controllo eseguito congiuntamente dai Carabinieri di Carpi e dai colleghi del Nucleo operativo ecologico di Bologna. Dall’ispezione è emerso che l’azienda in questione era autorizzata a trattare solo rifiuti speciali non pericolosi, ad esempio quelli derivanti da attività commerciali o veicoli a motore e altri macchinari. Ma in realtà trattava non faceva nessuna distinzione: raccoglieva qualsiasi tipo di rifiuti, anche quelli contenenti elevate dosi di sostanze inquinanti, che perciò vanno trattati secondo modalità particolari. La ditta ora potrebbe vedersi sospese tutte le licenze.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche