Martedì 17 Luglio 2018 | 07:51

LAVORO: A MODENA ASSUNZIONI SOTTO LA MEDIA NAZIONALE

Unioncamere: nel 2016 contratti in aumento del 3% in provincia, contro il +6% italiano


La crescita c’è, ma è debole: la ripresa non decolla. In provincia di Modena le assunzioni programmate dalle imprese per il 2016 risultano in aumento rispetto al 2015: i numeri dicono +3%, ma il dato è inferiore rispetto sia alla media regionale del 5% sia in confronto con quella nazionale, che segna +6%. A tracciare il quadro è il Rapporto Excelsior elaborato da Unioncamere e Ministero del Lavoro: nel documento si legge che lo scenario è “sempre dominato dall’incertezza”. Tra il primo gennaio e il 31 dicembre dell’anno in corso, a Modena, sono previste 9.770 assunzioni di lavoratori dipendenti. Di questi, il 7% sono contratti di apprendistato, il 53% rapporti a termine e il 30% contratti a tempo indeterminato: questi ultimi, in particolare, risultano in calo di ben 8 punti percentuali rispetto al 2015, complice la riduzione degli incentivi fiscali per i datori di lavoro. I posti per i quali c’è maggiore richiesta da parte delle imprese sono da addetti nei settori ristorazione e commercio, oppure da segretaria o da operaio. Unioncamere, infine, ha calcolato il cosiddetto ‘tasso di assunzione’, dato dal rapporto fra le assunzioni previste e il numero di lavoratori dipendenti al 31 dicembre dell’anno precedente. Modena registra un tasso del 5,2%, il terzo più basso dell’Emilia-Romagna.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche