Mercoledì 18 Luglio 2018 | 18:28

MODENA, ADESSO SI SPERA NEGLI ULTIMI RIENTRI

Giorico, Schiavi e Osuji sono gli uomini che possono risvegliare una squadra ancora una volta beffata, questa volta da un rigore nel recupero in quel di Forlì


I recuperi veri e propri di Schiavi e Giorico, ma anche quello di Osuji seppur con un po’ più di cautela. Sono questi gli uomini che dovranno provare a rialzare un Modena che anche a Forlì ha rinviato l’appuntamento con i tre punti, pur ritrovando Cossentino in difesa e potendo contare su due centrocampista in condizione fisica e atletica in crescita come Laner e Olivera. Non è bastato tutto questo, però, ai canarini ad evitare un pari beffa per come è maturato, ovvero con due rigori contestati di cui uno nei minuti di recupero. Il Modena è squadra troppo fragile, che quantomeno si è sbloccata offensivamente proprio con i due giocatori della linea mediana che hanno affiancato ancora una volta il giovanissimo Chiossi. Mancano ancora i gol degli attaccanti, a partire da Diakité che ha avuto l’ennesima occasione da mister Pavan e per l’ennesima volta è stato sostituito dopo un’ora di gioco da Tulissi. E mancano due giocatori in grado di dare spinta ad una manovra offensiva in difficoltà, ovvero Giorico in regia e Schiavi in fase di conclusione oltre che rifinitura. Pavan non ha forzato i loro recuperi sapendo di poter contare questa settimana su due giorni di lavoro in più, ma di fronte lunedì sera ci sarà anche un avversario decisamente più ostico come il Pordenone. Il tempo in questo momento è una manna dal cielo per i rientranti, anche se entrambi dovranno ritrovare sul campo, mettendo minuti nelle gambe, il ritmo partita.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche