Sabato 10 Dicembre 2016 | 04:01

MANIFATTURA TABACCHI: LA CAMERA DEPOSITI E PRESTITI SBLOCCA IL PROGETTO DI CONAD

L’apertura del punto vendita sarà il primo passo del piano di rilancio dell’area: CDP studia tre destinazioni diverse. L’ipotesi dell’hotel


Via libera al punto vendita Conad alla Manifattura Tabacchi. E’ questo il primo passo che Cassa Depositi e Prestiti Real Estate ha in programma di fare nell’ambito del piano di rilancio del complesso immobiliare, che fino all’altro ieri sembrava sul punto di fallire. Conad aspetta l’ok da due anni: il progetto è pronto e prevede un negozio di 600 metri quadrati nella porzione della Manifattura che si affaccia su viale Monte Kosica. A impedire il decollo dell’operazione finora sono stati continui rinvii da parte di Cassa Depositi e Prestiti, socio forte della Quadrifoglio spa, proprietaria dell’area. Tanto che Conad nei giorni scorsi ha posto un ultimatum: “Fateci aprire entro fine anno”. Il traguardo, adesso, sembra alla portata. Nell’incontro con il sindaco Muzzarelli, Cdp Real Estate si è impegnata a elaborare un nuovo piano industriale per favorire la vendita degli spazi della Manifattura. E non si può non cominciare da Conad, l’affare più vicino alla conclusione. La strategia di Cassa Depositi e Prestiti è quella di dare tre destinazioni diverse per i tre lotti che compongono il complesso immobiliare. Il primo è quello residenziale, dove finora solo 11 dei 77 appartamenti sono stati venduti, il secondo è dove si insedierà Conad, il terzo è quello del cantiere abbandonato, di fianco al Cavallo di Paladino. Per questa porzione della Manifattura Tabacchi si stanno cercando acquirenti e progetti: negozi, uffici, anche se, vista la recente chiusura di tre hotel in città, il primo pensiero corre a un albergo, ma è tutto da vedere. Sarà il mercato a decidere.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche