Mercoledì 07 Dicembre 2016 | 21:10

SASSUOLO, I NUMERI NON DICONO TUTTO

I neroverdi sarebbero a due punti dal secondo posto con la vittoria sul Pescara e le statistiche non fotografano il rendimento reale della squadra


Un Sassuolo arrivato alla sosta con il fiato corto, che avrebbe però conquistato 12 punti sul campo in campionato e si ritrova alla pari con tutte le rivali a 3 punti dopo due giornate dei gironi di Europa League. Rimane nettamente positivo il bilancio dell’inizio di stagione dei neroverdi dopo le ultime sconfitte, arrivate anche a causa dei mille infortuni che hanno condizionato le scelte di mister Di Francesco, rendendole talvolta impossibili come nel match di Europa League contro il Genk. Il sistema di gioco costruito dal tecnico di Piazza Risorgimento, però, ha consentito di sopperire a tanti problemi e anche di adottare, un po’ per necessità ma anche per volontà, un turnover che ha consentito di massimizzare i risultati nonostante i tanti impegni ravvicinati. Se andiamo a vedere i dati statistici di queste prime sette gare di campionato, infatti, il Sassuolo non spicca particolarmente in nessun se non, guarda caso, in quello dei chilometri percorsi, a testimonianza dell’ottimo lavoro svolto dallo staff tecnico a livello atletico. Con i 107 chilometri percorsi dai suoi giocatori, infatti, la formazione neroverde occupa il quinto posto della speciale classifica alle spalle di Chievo, Lazio, Napoli e Fiorentina. Per il resto poco o nulla da segnalare, se non i quattro gol di Defrel che lo pongono a due lunghezze dai migliori marcatori del momento centravanti veri e propri come Higuain, Bacca e Icardi. Per quanto riguarda i singoli, poi, anche Matteo Politano, vera sorpresa di questo inizio di stagione del Sassuolo, ha saputo ritagliarsi una voce statistica importante. Per lui 12 conclusioni a rete, quarto nella specifica graduatoria alle spalle di Dzeko con 19, Higuain e Muriel con 13. Un Sassuolo, dunque, che ha massimizzato al meglio ogni possibilità, portando a casa punti importanti e con la speranza di vedersi restituiti quelli guadagnati sul campo con il Pescara. Ora, però, l’obiettivo rimane recuperare gli infortunati e ripartire domenica 16 ottobre in campionato in un match assolutamente da sfruttare come quello del Mapei Stadium contro il fanalino di coda Crotone.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche