Sabato 10 Dicembre 2016 | 00:11

A MODENA LA CROCE DI LAMPEDUSA

Fino al 30 ottobre nella chiesa di San Giovanni Battista in mostra la scultura realizzata con il legno dei barconi naufragati nel Mediterraneo


Non è un’opera d’arte né un simbolo religioso: è “carne viva” la Croce di Lampedusa. La scultura realizzata da un falegname dell’isola siciliana, Franco Tuccio, con i resti di alcuni dei barconi carichi di migranti che quotidianamente solcano il Mediterraneo, rimarrà esposta fino al 30 ottobre nella chiesa di San Giovanni Battista, in via Emilia centro. A Modena è arrivata proprio in occasione della Giornata nazionale dedicata alle vittime dell’immigrazione, anniversario del 3 ottobre 2013, quando al largo di Lampedusa morirono 366 migranti. Ad accoglierla il vescovo Castellucci, le massime autorità cittadine e tanti cittadini comuni.

La mostra nella chiesa di San Giovanni Battista è stata voluta dalla Caritas diocesana e dall’Istituto di scienze religiose Ferrini. E dà il via a un mese di iniziative di riflessione sul tema dei migranti.

Nel video le interviste a:

- Mons. Erio Castellucci, Arcivescovo Modena e Nonantola

- Marco Nardini, Curatore mostra

- Federico Valenzano, Dirett. Centro Ascolto Caritas diocesana Modena

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche