Venerdì 09 Dicembre 2016 | 02:54

MODENA VERSO IL BASSANO CON CENTROCAMPO DA INVENTARE

Diversi i giocatori infortunati o acciaccati: probabile il cambio di modulo per mister Pavan


Più per necessità che per effettiva convinzione, mister Simone Pavan è costretto a cambiare il modulo del suo Modena, tenendo conto - questa è una nostra considerazione - che lo schema di gioco finora utilizzato non ha dato i risultati sperati. Con diversi giocatori infortunati (Schiavi e Salifu su tutti, senza dimenticare il lungodegente Osuji) e altri acciaccati e non al meglio della condizione (vedi Laner e, in questi ultimi giorni, anche Olivera), è soprattutto il centrocampo a risentirne. E Pavan è lì che deve inventarsi qualcosa di nuovo, in vista della difficile partita di domani pomeriggio alle 16.30 al Braglia contro il lanciatissimo Bassano. E' probabile, quindi, che il tecnico veneto opti per il modulo 4-2-3-1, con due soli centrocampisti - proprio davanti alla difesa - a copertura di una trequarti molto offensiva. Andando per esclusione (degli infortunati), i due mediani saranno Daniele Giorico ed Emmanuel Besea, mentre la batteria dei tre trequartisti lascia qualche opzione in più all'allenatore canarino: i favoriti per una maglia da titolare sono Basso, Ravasi e Tulissi, con Loi che scalpita dietro le quinte. E in attacco, il solo Adama Diakitè, tornato - pare - al top della condizione. Il reparto di centrocampo appare sempre di più la coperta corta del Modena: contro il Bassano, un atteggiamento tattico così spiccatamente offensivo potrebbe risultare pericoloso. E' chiaro che uno dei tre trequartisti, Simone Basso in particolare, sarà chiamato anche a compiti di copertura a centrocampo. Rileggendo la formazione, che non subirà variazioni - nonostante le critiche - nel pacchetto arretrato, l'undici di partenza del Modena non dovrebbe discostarsi molto da questo: Manfredini in porta, Calapai-Aldrovandi-Marino-Popescu in difesa, Besea e Giorico in mediana, Basso-Ravasi-Tulissi sulla trequarti, Diakitè unica punta. Dall'altra parte, arriva il Bassano di mister D'Angelo: dopo il 4-0 con il Santarcangelo, la squadra giallorossa rincorre i primissimi posti in classifica, senza nascondere le proprie ambizioni di serie B, già fallita di un soffio due anni fa nello spareggio con il Como. Ora il Bassano ci riprova. E' una squadra, quella veneta, che può dare le motivazioni giuste al Modena per un pronto riscatto.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche