Venerdì 09 Dicembre 2016 | 01:03

CARPI, DIFESA OBBLIGATA O QUASI

Per la gara interna di domani con la Virtus Entella, mister Castori recupera Letizia e Romagnoli almeno per la panchina, ma deve fare i conti con valutazioni anche di carattere atletico

Un Carpi in formazione praticamente obbligata nel reparto arretrato, mentre davanti e in mezzo un po’ di turnover potrebbe mischiare ancora di più le carte. Questa è la situazione alla vigilia di Carpi-Entella, terza gara consecutiva in una settimana per i biancorossi che cercano ancora un successo dopo quello dell’esordio a Vicenza. I recuperi dell’ultimo minuto di Letizia e Romagnoli danno a mister Castori qualche uomo in più disponibile, ma non per la formazione iniziale che a questo punto dovrebbe vedere Struna a destra, Sabbione e Blanchard in mezzo, Gagliolo a sinistra. In mezzo al campo, invece, c’è sempre Bianco alle prese con veri e propri straordinari, potrebbe riposare uno tra lui, Crimi e Lollo nella zona centrale, con Di Gaudio e Bifulco sulle corsie. Rientrerà Catellani davanti e farà coppia con Lasagna se il centravanti sarà in grado a livello fisico di sopportare lo sforzo di una seconda partita in quattro giorno, altrimenti scalpita De Marchi, che a Brescia ha seguito la gara solamente dalla panchina. Dall’altra parte, invece, arriva un’Entella trascinata sempre dai soliti gol di Caputo, già a quota 3 in 5 presenze in stagione. Reti che sono valse il terzo posto, seppur in coabitazione con altre formazioni, nell’attuale classifica della Serie B. Castori vuole il primo successo casalingo della stagione, per agguantarlo servirà una gara di grande spessore tecnico ed atletico.

i più letti

Ti potrebbe interessare anche