Venerdì 09 Dicembre 2016 | 10:37

RAZZIE DI GASOLIO, L'AZIENDA 'MANELLI UBER' SEMPRE NEL MIRINO DEI BANDITI

I malviventi arrivano ogni 2-3 giorni razziando il gasolio lasciato nei serbatoi dei camion parcheggiati


I ladri arrivano dai campi alle spalle della Giardini: aiutati dal buio, scavalcano le recinzioni e puntano i serbatoi dei tir parcheggiati. E' un rapporto che va avanti da tempo quello tra l'azienda di autotrasporti “Manelli Uber” con la criminalità: i banditi saccheggiano il gasolio, passando nel piazzale di via Giardini ogni 2-3 giorni. Una frequenza a dir poco impressionante. Negli spazi all'aperto della ditta modenese vengono razziate decine e decine di litri per volta e per mezzo pesante: fino a qualche tempo il bottino era di 500 litri a colpo, adesso invece i titolari dell'attività si sono tutelati lasciando i serbatoi praticamente vuoti, riempiendoli solo al mattino e soltanto per l'occorrente alla giornata di lavoro. Ma questo non scoraggia i malviventi, che si accontentano anche di piccole quantità di carburante, dei resti che rimangono alla sera nei mezzi pesanti che rientrano alla base dopo una giornata su e giù sulle strade della nostra regione. Il gasolio, è evidente, viene poi rivenduto sul mercato nero.

Intervista a Aurelia Pifferi, Titolare di “Manelli uber”

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche