Martedì 06 Dicembre 2016 | 06:52

AUTOBUS, CAOS TARIFFE DISABILI: AUMENTATE FINO AL 150%

Il caso di un ragazzo disabile che ogni giorno va in corriera da Ravarino a Finale: l’anno scorso l’abbonamento annuale costava 60 euro, quest’anno 147. Interrogazione dei Cinque Stelle


Questa è la storia di Paolo (nome di fantasia): ragazzo portatore di disabilità che ogni giorno prende la corriera a Ravarino per andare a scuola a Finale Emilia. L’abbonamento annuale all’autobus, per lui, l’anno scorso costava 60 euro, quest’anno 147 euro. Un aumento del 150% in dodici mesi. A sollevare il caso è la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle Silvia Piccinini. La pentastellata non punta il dito contro l’azienda del trasporto pubblico Seta, bensì contro la normativa della Regione Emilia-Romagna, che, nel novembre del 2015, ha cambiato le regole su sconti e agevolazioni per la cosiddette categorie svantaggiate, soprattutto persone anziane e disabili. In pratica, è stata lasciata ai singoli la Comuni la possibilità di prevedere o meno prezzi ribassati e anche la possibilità di quantificare gli eventuali sconti. Con il risultato che da un Comune all’altro la situazione cambia radicalmente, creando confusione e anche sensibili disparità. Quando, invece, fino all’anno scorso il quadro prevedeva una tariffa agevolata per le categorie svantaggiate unica per tutto il territorio regionale. Sull’onda del caso citato del ragazzo disabile che va a scuola a Finale, i Cinque Stelle chiedono all’Amministrazione Bonaccini di rivedere l’impostazione del regolamento tariffe e di mettere “nero su bianco alcune linee guida” per la definizione degli sconti.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche