Giovedì 08 Dicembre 2016 | 04:55

ZONA CIALDINI: SGOMBERATO UN ACCAMPAMENTO ABUSIVO

Dopo diverse segnalazione da parte dei cittadini, è stato sgomberato all'alba di oggi l'accampamento abusivo di profughi tra lo stadio Braglia e la zona dei palazzi comunali di zona Cialdini


All'alba di oggi 2 settembre i vigili urbani hanno provveduto alla sgombero di un accampamento abusivo di profughi, ben nascosti in una zona verde raggomitolata tra lo stadio Braglia e i palazzi comunali del Cialdini.

Tutto è avvenuto, ci dicono i vigili urbani, in maniera assolutamente pacifica, ma sicuramente frettolosa, tant'è che all'arrivo della nostra troupe, i residenti di questo rifugio a cielo aperto erano già stati prelevati e trasportati altrove, nella fattispecie - almeno temporaneamente - in una comunità per stranieri. Si tratta, infatti, di una coppia di tunisini, marito e moglie, sui 35-40 anni, che hanno dovuto fare su in fretta e furia la loro poca roba, lasciandone altra - una valigia e dei materassi - sul posto. Dopo lo sgombero forzato, i vigili urbani hanno chiamato una cooperativa sociale per effettuare le pulizie di quell'angolo verde di Modena così nascosto e trascurato. E a giudicare dalla sporcizia e dagli oggetti lasciati sul terreno, pare che la coppia di clandestini vivesse al'aperto da parecchi mesi, qualcuno in zona dice addirittura dalla primavera scorsa, e forse persino con la presenza di bambini.

Ma solo negli ultimi giorni, le segnalazioni si erano moltiplicate, da parte dei residenti e dello stesso consigliere comunale di Forza Italia, Adolfo Morandi. A quanto pare, stavolta, lo sgombero non era più assolutamente rimandabile.





 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche