Domenica 11 Dicembre 2016 | 03:13

VERTICE: 300 OPERATORI DELLE FORZE DELL’ORDINE IMPEGNATI

L’unico problema, gestito con la massima tranquillità è stata la tentata incursione alla Ferrari di Mauro Merlino


La buona riuscita del vertice di Maranello tra Italia e Germania è frutto anche del lavoro dietro le quinte della forze dell’Ordine, che da circa 20 giorni, erano impegnate nel preparare nei dettagli l’evento con la massima attenzione, visto il periodo difficile a livello internazionale. Il giorno dopo, il Questore Fassari si è detto soddisfatto per l’esito dell’impegnativo lavoro.

A fornire l’unico grattacapo alla Polizia è stato un finto giornalista che con qualche stratagemma è comunque riuscito ad ottenere il pass pur non essendo nella lista degli accreditati, ma prima di entrare alla Ferrari è stato fermato dalla Digos che aveva il compito di vigilare su una possibile incursione. Il protagonista dell’episodio infatti è un nome noto: Mauro Merlino. L’attivista di Fiorano, diventato personaggio mediatico dopo la vicenda con Equitalia,  questa volta non è riuscito a portare a termine, anzi nemmeno ad iniziare, il suo show.


Intervista a Paolo Fassari, Questore di Modena

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche