Venerdì 09 Dicembre 2016 | 18:18

SCUOLA, CAOS DOCENTI: RITARDI NELL’ASSEGNAZIONE DEI POSTI

L’allarme della Cisl: “Molti insegnanti non sanno in quale regione presteranno servizio: gli istituti dovranno iniziare l’anno con supplenti”


“A due settimane dall’inizio dell’anno scolastico, le scuole non sanno ancora con esattezza su quali insegnanti potranno fare affidamento”. La Cisl Scuola di Modena lancia l’allarme e punta il dito contro la Riforma varata dal Governo, che, secondo il sindacato, ha sì sbloccato 85mila assunzioni di docenti, ma ha di fatto anche complicato il sistema del reclutamento di maestri e professori.

Il rallentamento è dato in primis da due fattori: da un lato, il termine per le immissioni a ruolo dei docenti è stato posticipato quest’anno dal 31 agosto al 15 settembre; dall’altro, dopo le assunzioni fatte dal Ministero sono ancora in corso le procedure per l’assegnazione dei docenti ai rispettivi ambiti territoriali. Semplificando, molti insegnanti non sanno ancora in quale regione presteranno servizio.

Intervista a Antonietta Cozzo, Cisl Scuola Modena

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche