Sabato 03 Dicembre 2016 | 20:39

MUSEI E RISTORANTI: LE INIZIATIVE PER I TERREMOTATI

Domenica l'incasso di tutti gli ingressi ai musei d'Italia verrà interamente devoluto in beneficenza. E per settembre, i ristoranti della Confesercenti prepareranno 100mila amatriciane per aiutare la ricostruzione


Gli aiuti per le popolazioni colpite dal terremoto, per l'emergenza e la futura ricostruzione, arrivano da ogni parte. Vi segnaliamo altre due iniziative, particolarmente significative, decise a livello nazionale, con ricadute locali. Il ministro dei beni e delle attività culturali, Dario Franceschini, ha deciso che gli incassi di tutti i musei statali d'Italia di domenica prossima saranno interamente devoluti alle opere di ricostruzione post-terremoto. Tra i luoghi della provincia di Modena, di proprietà statale, che aderiranno all'iniziativa c'è il Palazzo Ducale di Sassuolo, che domenica sarà aperto dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19, con biglietto d'ingresso a 4 euro. La Peschiera, invece, sarà aperta e visitabile ininterrottamente dalle 9 alle 19. A Carpi i Musei di Palazzo dei Pio destineranno ai territori terremotati non solo gli incassi di sabato 27 e domenica 28 agosto, ma anche quelli del weekend del 10-11 settembre prossimo, quando è prevista la manifestazione Carpi Fashion Night e l’inaugurazione della mostra dedicata a Helmut Newton, eventi che attireranno molti visitatori. Il Museo monumento al Deportato destinerà invece gli incassi del week-end del 3-4 settembre prossimo. A Modena, i punti di riferimento saranno il Palazzo dei Musei.
Lo stesso ministro Franceschini invita tutti gli italiani "ad andare nei musei in segno di solidarietà con le popolazioni coinvolte dal sisma del 24 agosto".


Un'altra iniziativa significativa la propone la direzione nazionale di Confesercenti, a cui aderisce la sede di Modena: da settembre, il progetto "Un'amatriciana per Amatrice", promosso proprio da Confesercenti e dall'associazione Città del Vino (che riunisce i 450 comuni a vocazione enogastronomica del nostro paese) consentirà di raccogliere ulteriori fondi per la ricostruzione in Lazio e nelle Marche: i ristoranti che aderiscono all'iniziativa prepareranno il piatto tipico di quelle zone, gli spaghetti all'amatriciana (obiettivo 100.000 porzioni), devolvendo in beneficenza gli incassi.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche