Sabato 03 Dicembre 2016 | 01:17

SISMA, DALL'EMILIA ROMAGNA PARTONO GLI AIUTI

Anche da Modena e dall'Emilia-Romagna partono gli aiuti di solidarietà alle popolazioni di Lazio, Marche e Umbria, colpite dal terremoto di questa notte. Aperto anche un conto corrente per aiutare le zone colpite


E' già partita la colonna mobile dell'Agenzia regionale Protezione Civile dell'Emilia Romagna, alla volta del centro Italia, al confine tra Lazio, Marche e Umbria, epicentro del terribile terremoto di stanotte alle 3.36, che ha provocato distruzione e morte. Il primo convoglio di aiuti, composto da 20 camion, tecnici e geologici esperti, e da un centinaio di volontari della nostra regione, è partito da Bologna, raccogliendo tende, cucine da campo, bagni, docce, una tensostruttura e attrezzature di emergenza.

I camion arriveranno al centro di coordinamento di Rieti, per poi raggiungere la località che sarà indicata per l'insediamento del campo, come già avvenne a L'Aquila, nel 2009, quando i campi della regione Emilia-Romagna furono addirittura due. Entro stasera il modulo d'emergenza raggiungerà le zone colpite: sarà in grado di ospitare 250 persone.
Stamattina la nostra troupe è andata alla sede della Protezione Civile, a Marzaglia, dove la consulta provinciale del volontariato opera a stretto contatto con le 44 associazioni del territorio che si occupano di emergenze.

Il conto corrente da utilizzare per le donazioni, intestato alla Provincia di Modena è  il seguente che vedete in sovraimpressione:


IT 52 M 02008 12930 000003398693.

E' importante  specificare la causale: azioni di solidarietà terremoto centro Italia del 24 agosto.

Nel video le interviste a:

- Luca Tenuta, Vice-presidente Consulta del Volontariato;

Paolo Ascari, Gestione Operativa Emergenza

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche