Domenica 11 Dicembre 2016 | 12:53

MODENA: MENO INCENTIVI, MENO ASSUNZIONI

E’ quanto emerge dal Rapporto Lapam sull’occupazione nel primo semestre del 2016: con il calo degli sgravi fiscali, i contratti a tempo indeterminato sono diminuiti, mentre sono aumentati quelli a termine


Meno incentivi, meno assunzioni. Il rischio lo si era paventato da più parti, nei mesi dell’approvazione del Jobs Act e della correlata Legge di Stabilità. E ora sono i numeri a dire che le cose sono poi andate effettivamente così: calati nel 2016 gli sgravi fiscali, sono diminuiti anche i nuovi assunti. E’ quanto emerge chiaramente dall’ultimo Rapporto sull’occupazione di Lapam Confartigianato su Modena e provincia. Nei primi sei mesi di quest’anno, nelle piccole e medie imprese geminiane, gli occupati sono aumentati appena dello 0,1% rispetto al primo semestre 2015, contro il +3,5% che aveva fatto brindare dodici mesi fa. Frenata netta. Il dato più interessante, però, è quello che si riferisce alla caratteristiche di questi posti di lavoro: sono calati, infatti, i contratti a tempo indeterminato (-0,2%), mentre sono cresciuti, e in modo robusto, quelli a tempo determinato (+4,2%). Un trend, sottolinea Lapam, che evidenzia come alla riduzione degli sgravi fiscali concessi dal Governo per le assunzioni a tempo indeterminato sia corrisposto un calo di queste stesse assunzioni. Quanto invece alle cifre di dettaglio, nel Rapporto dell’associazione si scopre come in generale diminuiscono i posti per gli operai, mentre aumentano quelli da impiegato, mentre, a livello di singoli settori, a dare più occupazione in provincia di Modena sono sociale, commercio e meccanica, mentre navigano in cattive acque edilizia, moda e alimentare.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche