Venerdì 02 Dicembre 2016 | 23:19

MUZZARELLI VUOLE CHE ITALO FERMI A MODENA

Il sindaco ha scritto una lettera all’ad di Ntv: “La navetta è una soluzione inadeguata, vogliamo due coppie di treni al giorno”


“I treni Alta Velocità Italo fermino anche a Modena”. Lo chiede il sindaco Gian Carlo Muzzarelli, che per sollecitare l’intervento ha appositamente scritto a Flavio Cattaneo, amministratore delegato di Ntv, la società proprietaria di Italo. Muzzarelli definisce “inadeguato” e “farraginoso” l’attuale collegamento via navetta tra Modena e la stazione Mediopadana di Reggio Emilia. E chiede alla società trasporto viaggiatori, che vede tra i suoi azionisti Luca Cordero di Montezemolo e Diego Della Valle, di servire la nostra città “con almeno due coppie giornaliere di treni Italo”. Il sindaco boccia su tutta la linea l’attuale navetta ItaloBus, che effettua otto viaggi al giorno: una soluzione – secondo Muzzarelli – che “rischia di vanificare i risultati raggiunti dal sistema ferroviario italiano con l’Alta velocità”. Il primo cittadino sottolinea come il collegamento via pullman con Reggio fosse una “sperimentazione” condivisa tra Ntv e Modena a fine 2015. “A oggi, dopo diversi mesi di lavoro, non siamo a conoscenza della vostra valutazione – scrive il sindaco –, ma siamo in grado di riferire una generale opinione di inadeguatezza da parte degli addetti di un sistema produttivo di livello nazionale e internazionale come il nostro”. Di qui la richiesta che l’Alta Velocità di Ntv istituisca anche la fermata di Modena. Ora la palla passa alla società di Montezemolo e Della Valle.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche