Sabato 03 Dicembre 2016 | 14:41

PROTESTA LAVORATORI INPS DOPO LE PAROLE DI BOERI

Malumore e preoccupazione tra i dipendenti della sede di Modena dopo aver appreso le novità in merito alla nuova organizzazione dell'istituto


C’è malumore e preoccupazione tra i dipendenti della sede di Modena dell’Inps dopo aver appreso le novità in merito alla nuova organizzazione dal documento a firma del presidente dell'INPS Tito Boeri. La protesta di oggi al termine del servizio alle 13 con un presidio ha riguardato il tema dei lavoratori comandati da altri enti. Questi impiegati che si occupano soprattutto dei servizi relativi alle pensioni e che da anni stanno apportando un consistente contributo per fornire servizi adeguati all'utenza, non saranno trasferiti definitivamente all'INPS. A Modena la scelta che porterà a fine anno a perdere circa 15 lavoratori, si aggiunge alla già denunciata carenza di personale che oggi va oltre il 30% e nei prossimi mesi subirà un peggioramento per effetto di pensionamenti. Il direttore dell'istituto Modenese e i rappresentanti dei lavoratori da tempo stanno evidenziando le conseguenze che si determineranno per i lavoratori, ma soprattutto per il servizio.

Nel video l'intervista a:

- Maria Tartaglia, Usb Modena;

Vincenzo Santoro, Cgil Funzione Pubblica Modena;

Massimo Malagoli, Cisl Modena

Maria Luisa Ferrari, Sindacato Autonomo Fialp - Cisal

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche