Venerdì 09 Dicembre 2016 | 04:51

INCUBO MENINGITE: INFORMATI I MODENESI DELLA GMG SULLA PROFILASSI PER IL CONTAGIO

Dopo la morte di una giovane romana colta da meningite fulminante i giovani che hanno partecipato alla Giornata Mondiale della Gioventù sono stati invitati dal servizio Pastorale Giovanile della diocesi di Modena al confronto con il proprio medico di base


I ragazzi modenesi appena tornati dalla Giornata mondiale della Gioventù di Cracovia sono stati invitati dal servizio Pastorale Giovanile della diocesi di Modena al confronto con il proprio medico di base, dopo la notizia del decesso a Vienna della giovane pellegrina romana stroncata da meningite fulminante. I membri del gruppo di cui faceva parte la ragazza sono stati già sottoposti alla necessaria profilassi, ma l’ospedale di Vienna, a livello cautelativo, invita coloro che abbiano visitato il quartier generale ‘Casa Italia’ a Cracovia di effettuare lo stesso trattamento. La struttura è stata per tutta la settimana scorsa un punto di riferimento, grazie anche all'opera di molti giovani volontari, dove avveniva la distribuzione dei ticket per i pasti, degli zainetti e dove era possibile incontrare i vescovi delle varie diocesi. Anche per i modenesi appena rientrati dunque in queste ore vale questa regola: nel caso in cui qualcuno accusasse sintomi come febbre alta, mal di testa o di gola, problemi di vista o perdita di conoscenza, deve recarsi subito in ospedale, indicando quale potrebbe esserne la causa. Intanto la Chiesa italiana, si è stretta nel cordoglio attorno ai familiari della ragazza rimasta vittima, a conclusione di un’esperienza che è stata all'insegna della fraternità e della condivisione.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche