Mercoledì 07 Dicembre 2016 | 09:37

A MODENA ALTRI 300 PROFUGHI, MUZZARELLI: SIAMO AL LIMITE

Lettera al ministro Alfano: “Distribuzione più equilibrata dei migranti”. Intanto sale il numero degli arrivi previsti: la Prefettura lancia l’ennesimo bando per l’accoglienza, ma all’ultima gara è stata presentata una sola offerta


Sul fronte dell’accoglienza dei richiedenti asilo, il territorio di Modena “è al limite”. E’ Gian Carlo Muzzarelli a dirlo. Nelle vesti di presidente della Conferenza socio-sanitaria provinciale, Muzzarelli annuncia l’invio di una lettera al ministro dell’Interno Angelino Alfano per chiedere una “più equilibrata distribuzione” dei profughi sul territorio nazionale. Oggi la Prefettura ha reso noto che, secondo le stime del ministero, entro la fine dell’anno arriveranno a Modena 31 migranti in più rispetto alla stima originaria. Il totale dei richiedenti asilo che saranno presenti sul territorio modenese il prossimo 31 dicembre è previsto essere dunque di 1.067. Di questi, però, solo 767 hanno una sistemazione certa nell’ambito dei programmi di accoglienza. Tant’è che la stessa Prefettura, sempre oggi, ha pubblicato il terzo bando in quattro mesi per trovare una o più strutture idonee a fornire assistenza a 300 migranti. Sul piatto c’è un business potenziale da circa un milione e mezzo di euro per chi si farà avanti. Eppure, non sembra esserci la fila: basti pensare che all’ultima gara è pervenuta solo una offerta e per appena 116 posti. Il sistema è in affanno e Muzzarelli lo certifica. “Nel modenese – osserva – abbiamo compiuto uno sforzo maggiore rispetto ad altre realtà del Paese. Adesso tocca a loro fare la propria parte”.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche