Martedì 06 Dicembre 2016 | 20:53

ACCOGLIENZA PROFUGHI: SISTEMA MODENA IN AFFANNO

Scarseggiano le strutture. Assegnato alla comunità L’Angolo bando da 618mila euro per ospitare 116 richiedenti asilo, ma all’appello mancano ancora 269 posti


La Prefettura ha appena trovato una collocazione per 116 nuovi profughi, ma il sistema modenese dell’accoglienza dei richiedenti asilo rimane in affanno. Nelle prossime settimane bisognerà reperire altri 269 posti, in base alle stime del ministero dell’Interno. E non sarà facile, a giudicare dall’offerta presente sul mercato. All’ultimo bando pubblicato dalla Prefettura – una partita potenzialmente allettante, visto che sul piatto c’erano 2 milioni e 700mila euro – sono giunte appena due proposte e una è stata ritirata dal proponente prima della scadenza del termine. Ma perché mancano 269 posti all’appello? Facciamo due conti. Ad aprile – ultimo dato ufficiale disponibile – gli aspiranti rifugiati presenti sul territorio modenese erano circa 700. Entro la fine dell’anno il Viminale prevede che saranno 1.036. Di questi, 651 sono stati assegnati tramite un primo bando da 5,8 milioni di euro alla cooperativa Caleidos. Ne restano altri 385, per i quali la Prefettura ha pubblicato un secondo bando, lo stesso di cui sopra. Neanche a dirlo, ad aggiudicarselo, nei giorni scorsi, dopo mesi di burocrazie, è stato l’unico concorrente rimasto in gara, una associazione temporanea di imprese tra la comunità modenese L’Angolo e la cooperativa aostana Leone Rosso, che si era detta disponibile a prendersi in carico 116 migranti: alle due strutture andranno complessivamente 618mila euro per il periodo 20 luglio-31 dicembre. Ebbene, sottraendo dai 1.036 di partenza i 651 profughi assistiti dalla Caleidos e i 116 assegnati alla comunità L’Angolo, resta da trovare una sistemazione a 269 migranti. Ora non resta che aspettare che qualcuno si faccia avanti.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche