Mercoledì 07 Dicembre 2016 | 09:37

ACCOGLIENZA PROFUGHI: CERCASI STRUTTURA A MODENA

Mancano all’appello 385 posti. Tarda l’aggiudicazione del bando e la Prefettura interviene con soluzione tampone: “C’è urgenza di reperire nuovi posti per evitare l’interruzione dei servizi accoglienza”


A Modena si sta facendo critica la situazione dell’accoglienza dei richiedenti asilo. Sul territorio mancano strutture in grado di gestire i profughi. E la Prefettura è costretta ad intervenire con soluzioni di emergenza. Rispetto al programma definito dal Ministero dell’Interno per il periodo aprile-dicembre 2016, in provincia i posti vacanti sono allo stato attuale 385. Circa un terzo del totale dei migranti che il Viminale aveva previsto di distribuire su Modena. Nei mesi scorsi la Prefettura aveva diramato un bando per trovare loro una sistemazione: il documento indicava come periodo di riferimento il periodo 1 luglio-31 dicembre. Le offerte andavano presentate entro il 6 giugno. Ma, ad oggi, superata la metà di luglio, la gara non è ancora stata aggiudicata. “Il bando è in corso di definizione”, provano a tranquillizzare dalla Prefettura. Intanto, però, si agisce con soluzioni tampone. La prima è scattata a fine giugno: considerato l’imminente arrivo di 70 nuovi profughi annunciato dal Ministero, l’Ufficio governativo di Modena ha deciso di procedere con un affidamento diretto da 40mila euro alla cooperativa Caleidos, la struttura più rodata della provincia: la stessa che attualmente gestisce il programma di accoglienza per 651 richiedenti asilo. Il secondo piano d’emergenza è scattato invece il 5 luglio scorso: dato il ritardo nella definizione del bando principale, la Prefettura ha indetto una procedura negoziata per trovare posto ad almeno 205 migranti: una partita da 750mila euro che verrà aggiudicata, senza bando, tra sei operatori individuati dallo stesso prefetto, per il periodo 1 agosto-31 ottobre.  Nel documento si parla testualmente di “urgenza e necessità di reperire tempestivamente nuovi posti, per evitare l’interruzione dei servizi di accoglienza”.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche