Sabato 03 Dicembre 2016 | 18:42

FUSIONE POLICLINICO-BAGGIOVARA: VIA 70 POSTI LETTO

La conferma dell’assessore regionale Venturi: “Nessuna preoccupazione, l’assistenza si sposterà verso le Case della Salute”


La fusione tra il Policlinico di Modena e l’Ospedale di Baggiovara sta per entrare nel vivo. Prenderà il via tra una settimana esatta, il primo luglio, sperimentazione triennale di gestione unica delle due strutture sanitarie. L’obiettivo è razionalizzare: che significherà utilizzare meglio le risorse, ma anche tagliare una settantina di posti letto. Una preoccupazione espressa mesi fa dai sindacati dei medici. E la conferma ora arriva dall'assessore regionale alla Sanità, Sergio Venturi, nel corso della presentazione del bilancio 2015 delle Aziende sanitarie emiliano-romagnole.

Per quanto riguarda il Bilancio 2015 della Sanità regionale, a fronte di un budget di spesa complessivo da 8 miliardi di euro, tutte e tredici le Ausl e Aziende ospedaliere da Piacenza a Rimini chiudono l’esercizio in pareggio. L’unico neo a Bologna, dove il conto economico dell'Ausl felsinea finisce in Procura per un presunto gap di 30 milioni nella valutazione del patrimonio immobiliare dell’azienda. Tutto ok invece a Modena, dove la cabina di regia unica tra Policlinico e Baggiovara sarà guidata dall'ospedale di via del Pozzo.

Domani pomeriggio, al liceo Muratori, è previsto un incontro pubblico nel quale l’assessore Venturi e dirigenti sanitari modenesi illustreranno i contenuti dell’operazione di fusione tra i due ospedali.

Nel video le interviste a:

- Sergio Venturi, Assessore Sanità Regione Emilia-Romagna

Licia Petropulacos, Direttore Gen. Assessorato Sanità Emilia-Romagna

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche