Domenica 04 Dicembre 2016 | 23:19

MODENA: IL D.S. ACRI ABITUATO ALLE IMPRESE

Prima il direttore sportivo, poi la conferma di Bergodi e il probabile arrivo di un direttore generale, infine il mercato: queste le prossime scadenze "tecniche" del Modena in vista della prossima stagione.


Guglielmo Acri, ormai nuovo direttore sportivo del Modena (manca ancora l'ufficialità), non si spaventa certo di fronte alle difficoltà, agli ostacoli da superare, alle imprese: già la scorsa estate compì un mezzo miracolo. Assunto dalla Ternana il 4 agosto, con una squadra alla sbando, composta quasi esclusivamente di Primavera, in 27 giorni - prima della fine del mercato - riuscì ad ingaggiare e mettere sotto contratto ben 14 giocatori, costruendo una squadra quasi dal nulla, che poi - nel successivo campionato di B, sotto la guida di mister Roberto Breda - ha ottenuto una dignitosa posizione di classifica, salvandosi con netto anticipo. Poi, l'avventura in Umbria durò solo sei mesi, perchè alla fine del mercato invernale Acri fu esonerato in maniera assolutamente incomprensibile. Qui, a Modena, troverà soprattutto lo scoglio della categoria: la Lega Pro non è digerita bene dai tifosi e forse da una parte dei giocatori, e forse da quelli che verranno trattati sul mercato. Dipenderà dall'abilità di Acri - in sintonia con mister Bergodi - convincerli della bontà del progetto di Caliendo. Del resto, dal punto di vista della rosa, la situazione è assai più florida rispetto a quella della Ternana di un anno fa: i giocatori sotto contratto con il Modena sono già 18, praticamente una squadra già fatta.
In realtà, dei movimenti ce ne saranno, sicuramente. Riportiamo le ultime voci, più che trattative: la Cremonese è interessata a Luca Belingheri, ma il giocatore non è in scadenza di contratto, come forse pensano a Cremona. Il tecnico Tesser, che vuole Belingheri a tutti i costi, deve convincere i suoi dirigenti a pagare il dovuto. Lo stesso per gli altri uomini mercato. Sulle tracce di Davide Luppi, oltre all'Avellino (ora un po' più defilato), ora si è inserita anche la Salernitana. Il Venezia di Pippo Inzaghi ha bussato alla porta del Modena per il portiere Nicolò Manfredini, Matteo Rubin ascolterà le sirene del Vicenza e Daniele Giorico quelle del Pisa neopromosso, alla ricerca di un regista. Infine Granoche: Caliendo gli avrebbe proposto un nuovo contratto, adeguato alla Lega Pro. Chissà che il Diablo non rimanga in giallo.
Un ultimo colpo di mercato, stavolta per la scrivania di Direttore Generale, sembra avvicinarsi: il tam tam di radiomercato sussurra di Raffaele Ferrara, ex Reggiana e ProPatria, ad un passo dal Modena. Poi, dalla prossima settimana, sotto con il vero mercato.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche