Domenica 11 Dicembre 2016 | 08:58

MOVIDA, PROVVEDIMENTO ANTI ALCOL UN MESE IN ANTICIPO

Sarà in vigore da sabato prossimo, con oltre un mese di anticipo rispetto allo scorso anno, la nuova ordinanza del Comune di Modena contro l’abuso di alcolici in centro storico


I primi caldi e le prime giornate da vivere più a lungo. Segnali chiari di un’estate ormai dietro l’angolo. Così vicina che il Comune di Modena ha deciso di anticipare di oltre un mese il provvedimento di restrizione per ogni genere di bevanda alcolica in centro storico nelle aree della movida. Sarà in vigore da sabato 11 giugno, la nuova ordinanza che conferma le regole dell’estate 2015. Vietata dunque la vendita di bevande di ogni gradazione alcolica, compresa la famosa bionda chiamata birra, dalle 20 alle 7 del giorno successivo. A chi è destinato il provvedimento e qual è l’area interessata? Andiamo per ordine. Il divieto di vendita di alcolici, nell'orario stabilito, coinvolge le attività commerciali, mentre è possibile la somministrazione, ma non l’asporto, per i pubblici esercizi, per i circoli e le associazioni private. Discorso simile per le attività artigianali come ad esempio le pizzerie al taglio, che però tra le 20 e le 22 possono vendere bevande alcoliche di gradazione inferiore a 6 gradi, purché il cliente decida di acquistare nel locale una pizzetta o un panino. L’area interessata è tutta quella del centro storico a cui si aggiungono due zone della cosiddetta movida: San Faustino e la zona di Pio X. E infine il discorso delle multe. Le sanzioni per chi vende vanno da 75 a 450 euro e da 50 a 300 euro per la mancata esposizione dell’avviso. Attenzione però perché nel caso di violazione del provvedimento per due volte nel corso dell’anno, è prevista la chiusura dell’esercizio commerciale per tre giorni. Confermato anche il divieto a utilizzare di notte le gradinate del Novi Sad il cui accesso viene proibito dalle 23 alle 7 del mattino.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche