Domenica 04 Dicembre 2016 | 02:56

SCOSSA 29 MAGGIO 2012: WEEKEND DI COMMEMORAZIONI

Si è aperto questa mattina nella bassa modenese il fine settimana dedicato alle commemorazioni e inaugurazioni, legate al quarto anniversario della scossa di terremoto del 29 maggio 2012


Il terremoto della notte del 20 maggio era ancora negli occhi della gente della bassa modenese, che con i soccorsi all’opera stava provando a tornare alla normalità, quando all’improvviso il 29 maggio 2012 alle ore 9:03, una nuova fortissima scossa di magnitudo 5,8 investì l’area, con epicentro nella zona compresa fra Mirandola, Medolla e San Felice sul Panaro. A questa scossa ne seguirono altre tre fortissime, per il sisma che causò il maggior numero di morti e feriti, e il crollo di edifici storici già lesionati. Quello iniziato questa mattina sarà un lungo fine settimana per commemorare le vittime del terremoto. Tra le iniziative, a San Felice sul Panaro in via Garibaldi è stata posata la prima pietra del centro per disabili ‘Il Picchio’. 

La struttura è finanziata dal Trust che gestisce il “Fondo si solidarietà” promosso da Confindustria e dai sindacati nazionali Cgil, Cisl e Uil. Il nuovo Centro riabilitativo disabili gravi sorgerà nell’area in via Garibaldi messa a disposizione da Asp, dove sorgeva l’ex Casa Residenza Augusto Modena, abbattuta a seguito del sisma.

A Camposanto è stato invece inaugurata la sede del comune completamente restaurata. Oggi alla cerimonia tanti i volontari della protezione civile arrivati anche da Parma.


NEL VIDEO LE INTERVISTE A:

- Alberto Silvestri, Sindaco di San Felice; 

- Giorgio Graziani, Segretario Regionale Cisl;

- Antonella Baldini, Sindaco di Camposanto.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Tv Qui

Caratteri rimanenti: 400

i più letti

Ti potrebbe interessare anche